Tu sei qui: Home / Aree tematiche / Protezione Civile / Notizie / Corona virus / Comunicati del Sindaco / Coronavirus. Comunicato del Sindaco n. 107 del 1 maggio 2020

Coronavirus. Comunicato del Sindaco n. 107 del 1 maggio 2020

Situazione aggiornata

Carissime Cittadine, Carissimi cittadini

 I dati sanitari di Castello d'Argile.

15 persone positive al contagio
Di queste 4 sono clinicamente guarite, 3 ricoverate in strutture ospedaliere

8 in isolamento precauzionale
Dati riferiti alle ore 12.

A queste si aggiungono 9 persone in isolamento volontario a domicilio.

ALTRE INFORMAZIONI

 SACCHI RIFIUTI
Domani mattina ci sarà la distribuzione sia ad Argile in Piazza Gadani(08-12) che a Mascarino in Piazza 2 agosto '80

(09-13).
Considerato che il centro raccolta riaprirà il 05 maggio, la raccolta ingombranti davanti il cimitero di Mascarino ci sarà sabato 09 maggio.

NEGOZI APERTI
Domani, negozi e supermercati saranno regolarmente aperti.

 RIPARTE IL MERCATO SETTIMANALE.
Domani riprenderà il mercato settimanale per i soli prodotti alimentari, sia ad Argile che a Mascarino.
Come da ordinanza, gli ingressi saranno regolarmentati ed è obbligatorio l'uso della mascherina.
Raccomando di tenere sgombre le aree con divieto di sosta per evitare spiacevoli rimozioni prima dell'allestimento dell'area.

 SPOSTAMENTI A CENTO (FE)

AGGIORNAMENTO
Come indicato stamattina, c'è l'impegno a lavorare per consentire gli spostamenti.
Durante la giornata ho avuto varie interlocuzioni con il Sindaco Toselli e la Polizia Locale.
Domani mattina continueremo a lavorare sull'ipotesi cercata. Sono fiducioso sulla possibilità di raggiungere l'obiettivo. Vi aggiornerò.

ALCUNE CONSIDERAZIONI
Questa mattina ho subito chiarito che ci sarebbe stato il mio impegno a cercare una soluzione. Non ero obbligato a farlo, ma ho inteso raccogliere le tantissime istanze pervenute.

Chi scrive questi comunicati usa un canale istituzionale del Comune( non il proprio) e si impegna a fornire risposte, accettare critiche(anche aspre), chiarire dubbi.
Per come intendo io il ruolo istituzionale, non posso accettare "linguaggi coloriti" nell'interlocuzione. Non sui canali istituzionali, altrove ognuno si senta libero di esprimersi come crede. Nessuna censura, sia chiaro, ma rispetto delle istituzioni.

Quanto alla formula della limitazione su base provinciale, l'ordinanza regionale ha definito questi ambiti per consentirne l'esecuzione attraverso gli organi competenti che sono provinciali( Prefetture,Questure, Comandi delle forze dell'ordine,ecc). Comprendo che, per tanti, questa scelta non appaia ragionevole, in considerazione della nostra posizione di confine con la provincia di Ferrara. Ricordo però che queste scelte sono dettate da una situazione di emergenza, che non è conclusa.

Nonostante l'impegno a garantire la pluralità delle scelte, permane, per questa Amministrazione Comunale, il principale obiettivo di sostenere le aziende commerciali ed artigianali del nostro territorio.

Chi è riuscito a lavorare in questo periodo, lo ha fatto con sacrificio ed alta qualità.
Chi è costretto a stare chiuso, lo sta facendo con sofferenza e dignità.

Tutti meritano il grande sostegno per quello che hanno rappresentato e quello che rappresenteranno in questa Comunità.

***
A domani per i consueti aggiornamenti.

Un caro saluto a tutte ed a tutti.

Il sindaco
Alessandro Erriquez

L'immagine può contenere: testo