Tu sei qui: Home / Aree tematiche / Protezione Civile / Notizie / Corona virus / Comunicati del Sindaco / Coronavirus. Comunicato del Sindaco n. 50 del 19 marzo 2020.

Coronavirus. Comunicato del Sindaco n. 50 del 19 marzo 2020.

Situazione aggiornata

Carissime Cittadine, Carissimi cittadini

Giunga innanzitutto il mio augurio a tutti i papà. L'atmosfera che viviamo in questo momento rafforza il ruolo di un grande punto riferimento per le nostre famiglie.

 Dati sanitari di Castello d'Argile.
Situazione invariata rispetto ieri, 1 persona contagiata, 9 in isolamento precauzionale.
Ovviamente seguiamo con molta attenzione anche i numeri dei territori a noi vicini.

 Nel tardo pomeriggio, al fine di armonizzare le prescrizioni dell'ordinanza del Presidente Bonaccini, ho emanato un'ordinanza sindacale. Sono consapevole che, da oggi, dobbiamo fare i conti con nuove restrizioni ma non abbiamo scelte. Questa è una sfida durissima e la vinceremo soltanto con i sacrifici che stiamo sostenenendo.
Invito caldamente al massimo rispetto delle regole perché la violazione comperebbe sanzioni, anche di natura penale.
Un invito particolare lo rivolgo ai genitori: non lasciate che bambini e ragazzi vadano in giro per le strade, non è permesso.

 Qualche novità sul servizio di Poste Italiane.
Ho parlato, a lungo, con la dirigenza della situazione di Castello d'Argile. A causa dell'emergenza, gli sportelli postali dei Comuni vicini saranno aperti 3 giorni alla settimana. Vista la situazione, ho chiesto che lo sportello di Pieve mantenesse l'apertura su 6 giorni. Ho avuto rassicurazioni in tal senso e domani scopriremo se tale richiesta si concretizzerà. Altre rassicurazioni sono pervenute su modalità più snelle per la consegna di raccomandate.

 Stiamo anche lavorando per mettere in campo un servizio, per tutti i cittadini, di ritiro e consegna delle raccomandate in giacenza. Contiamo di farlo partire dalla prossima settimana.

Rinnovo l'invito ad avvalervi dei servizi di consegna a domicilio che alcuni operatori commerciali propongono.

Stasera, prima di andare a casa, mi sono fermato un attimo a guardare Piazza Gadani silenziosa e deserta: impressionante.

Tocca a noi fare di tutto per riempire, il prima possibile, quella piazza, le scuole e gli altri luoghi di aggregazione del territorio.

Non abbattiamoci. È solo questione di tempo.

Un caro saluto a tutte ed a tutti.

Il sindaco
Alessandro Erriquez

Archivio Comunicazioni ed Ordinanze