Tu sei qui: Home / Aree tematiche / Protezione Civile / Notizie / Corona virus / Comunicati del Sindaco / Coronavirus. Comunicato del Sindaco n. 45 del 17 marzo 2020.

Coronavirus. Comunicato del Sindaco n. 45 del 17 marzo 2020.

Situazione aggiornata

Carissime Cittadine, Carissimi cittadini

Parto dai dati sanitari di Castello d'Argile. Nessuna novità rispetto a ieri: non ci sono nuovi contagi e isolamenti precauzionali, anzi registriamo una lieve diminuzione di isolamenti.
Permane la presenza di diverse persone che, avendo avuto contatti considerati a rischio, hanno concordato con i propri medici di base un isolamento volontario.

Questi dati non devono farci rilassare. Dobbiamo continuare a mantenere comportamenti adeguati.

 Abbiamo affrontato il problema della distribuzione dei sacchi per la raccolta rifiuti. Vi anticipo che sabato mattina ci sarà la distribuzione sia ad Argile che a Mascarino. Stiamo ragionando sulla modalità di erogazione del servizio per garantire condizioni di sicurezza. Domani tutti i dettagli.

 Oggi alcuni miei colleghi sindaci hanno emesso delle ordinanze per chiudere cimiteri, orti, ecc.
Io, al momento, non ho inteso adottare tali provvedimenti. Ogni giorno cerco di valutare tre elementi.
1) comportamenti dei cittadini
2 )dati sanitari che arrivano dal nostro Comune e dai Comuni vicini.
3) Effetti (positivi e negativi) delle eventuali misure restrittive da intraprendere.

Da queste valutazioni ho deciso, ad esempio, di tenere aperti i cimiteri.
Tra due giorni sarà la festa del papà e, permanendo le condizioni attuali, intendo garantire la possibilità ai figli, che il papà non ce l'hanno piú, di poterlo comunque salutare. Tutto dovrà avvenire nel rispetto delle distanze interpersonali.

Da subito ho chiesto collaborazione, se questa permarrà( anzi dovrà migliorare perchè siamo ancora costretti ad intervenire in alcune situazioni) non adotterò misure che non siano realmente necessarie.
Resta inteso che la gravità della situazione resta e non si può certo escludere, in futuro, la possibilità di ulteriori sacrifici in termini di limitazione negli spostamenti.

Viviamo alla giornata, senza perderci d'animo

Un caro saluto a tutte ed a tutti.

Il sindaco
Alessandro Erriquez