Tu sei qui: Home / Aree tematiche / Protezione Civile / Notizie / Corona virus / Comunicati del Sindaco / Coronavirus. Comunicato del Sindaco n. 176 del 14 novembre 2020

Coronavirus. Comunicato del Sindaco n. 176 del 14 novembre 2020

Carissime cittadini, Carissimi cittadini

SITUAZIONE SANITARIA
🔸 Nel nostro territorio, si registrano, oggi, 2 nuove positività. Al netto dei guariti, le attuali persone positive sono 42.

NOVITÀ SPOSTAMENTI
🔸 È appena giunto il chiarimento richiesto.
È possibile lo spostamento in Comuni contigui(vicini) per spese anche se il motivo è la convenienza economica.
Il chiarimento apre dunque alla possibilità di spostarsi, ad esempio, in centri commerciali della grande distribuzione e discount nei Comuni vicini.
Nella giornata di domani proseguirà il confronto tra sindaci per definire meglio l'ambito di contiguità.
🔸 Anche con il sindaco di Cento, oggi, c'è stata un'interlocuzione continua, improntata alla massima collaborazione ed amicizia tra i due Comuni.
Domani ci risentiremo con rinnovato spirito risolutivo.
🔸 Riguardo alla possibilità di spostamento per le categorie con rapporto fiduciario consolidato, sia in entrata che in uscita dal nostro Comune(esempio: meccanico, parrucchiere, estetista, toelettatura, banca, agenzia di servizi vari, ecc), come annunciato nel precedente comunicato, rimane incerta per mancanza di interpretazione uniche.
Auspico, come tutti, che ci sia presto il chiarimento definitivo. Alcune prefetture lombarde( zona rossa) si sono già espresse in senso favorevole⏬
Attendiamo chiarimenti espliciti, magari ministeriali.
***
Domani faremo il punto su altri aspetti.
Ricordo il rispetto delle regole dettate dalla zona arancione.
Buona domenica a tutte ed a tutti
Il sindaco
Alessandro Erriquez
IL CHIARIMENTO MINISTERIALE
L'immagine può contenere: il seguente testo "Posso fare la spesa in un comune diverso da quello in cui abito? Gli spostamenti verso Comuni diversi da quello in cui si abita sono vietati, salvo che per specifiche esigenze o necessità. Fare la spesa rientra sempre fra le cause giustificative degli spostamenti. Laddove quindi il proprio Comune non disponga di punti vendita 0 nel caso in cui un Comune contiguo al proprio presenti una disponibilità, anche in termini di maggiore convenienza economica, di punti vendita necessari alle proprie esigenze, lo spostamento è consentito, entro tali limiti, che dovranno essere autocertificati."