Tu sei qui: Home / Aree tematiche / Ambiente e Rifiuti / Notizie / Misure antismog dal 1 ottobre al 30 aprile 2022

Misure antismog dal 1 ottobre al 30 aprile 2022

Dal 1° ottobre 2021 al 30 aprile 2022 tornano in vigore le misure per la qualità dell’aria.

Le misure si distinguono in strutturali (valide dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30) ed emergenziali (che scattano in caso di superamento dei valori giornalieri di PM10).

Nel dettaglio:

Misure strutturali

infografica-pair2021-strutturali

Misure in vigore dal 1° ottobre 2021 al 30 aprile 2022, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30

stop a:

  • veicoli benzina fino a euro 2
  • veicoli diesel fino a euro 3
  • veicoli metano-benzina e GPL-benzina fino a euro 1
  • ciclomotori e motocicli fino a euro 1

circolano liberamente:

  • mezzi alimentati a benzina-metano e benzina-gpl euro 2 o superiori, elettrici, ibridi
  • mezzi che viaggiano con almeno 3 persone a bordo, se omologati per 4 o più posti, e con almeno 2 persone, se omologati per 2 o 3 posti a sedere (car pooling).
  • trasporti specifici o per usi speciali
  • mezzi in deroga, tra cui quelli di lavoratori turnisti, per chi si sposta per motivi di cura, assistenza o emergenza, per chi accompagna bambini a scuola o per i meno abbienti (potrà circolare un singolo guidatore con Isee annuo fino a 14mila euro).

Le limitazioni riguardano i Comuni dell'agglomerato di Bologna (Argelato, Calderara di Reno, Casalecchio di Reno, Castel Maggiore, Castenaso, Granarolo dell’Emilia, Ozzano dell'Emilia, San Lazzaro di Savena e Zola Predosa) oltre a Bologna e Imola.

Fino al 30 aprile in tutti i comuni della pianura dell’Emilia-Romagna sotto i 30.000 abitanti, non possono circolare i veicoli privati euro 0 ed euro 1 nei centri abitati dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30. Sono esentati dai limiti i possessori di un solo veicolo - regolarmente immatricolato e assicurato - per nucleo familiare, con Isee inferiore a 19mila euro, muniti di autocertificazione.

Elenco dei comuni interessati

Controlla qui se il tuo veicolo può circolare.


Misure emergenziali

infografica-Misure emergenziali

Il meccanismo che attiva le misure emergenziali è lo stesso dell’anno scorso e si basa sul superamento dei valori giornalieri di PM10 per i tre giorni successivi a quelli del controllo (che quest'anno sono il lunedì, il mercoledì e il venerdì):  entrano in vigore dal giorno seguente a quello di controllo e fino al giorno di controllo successivo. Il Bollettino è reso disponibile entro le 11 su www.liberiamolaria.it.

Quando scattano le misure emergenziali alle limitazioni alla circolazione già previste dal lunedì al venerdì si aggiungono:

  • divieto di circolazione per i diesel euro 4,
  • divieto di uso di biomasse per il riscaldamento domestico (in presenza di impianto alternativo) con classe di prestazione emissiva minore di 3 stelle,
  • abbassamento del riscaldamento fino a un max di 19° nelle case e 17° in attività produttive e artigianali,
  • divieto di combustione all’aperto,
  • divieto di sosta con motori accesi,
  • divieto di spandimento di liquami zootecnici senza tecniche ecosostenibili.

Inoltre, è vietato l’abbruciamento dei residui vegetali, con eccezione dei trattamenti fitosanitari.

Saranno potenziati i controlli per verificare il rispetto dei divieti.


Domeniche ecologiche e dettaglio delle limitazioni in vigore nei singoli Comuni:

Per conoscerle è necessario consultare le ordinanze dei singoli comuni:

ARGELATO BENTIVOGLIO - CASTELLO D'ARGILE - CASTEL MAGGIORE - GALLIERA - PIEVE DI CENTO - SAN GIORGIO DI PAINO - SAN PIETRO IN CASALE


Le regole per gli impianti di riscaldamento

pair 2021 IMPIANTI DI RISCALDAMENTO

N.B.: ricordiamo che la Regione Emilia-Romagna ha predisposto incentivi per sostituire vecchi camini, stufe e caldaie: il bando si rivolge ai comuni di pianura e copre fino al 100% del costo. Leggi di più


Per sapere quando scattano e quali sono le misure emergenziali e le domeniche ecologiche, la Città metropolitana di Bologna mette a disposizione un servizio gratuito di ALERT (sms o mail).


 Aggiornamenti sul sito Liberiamo l'aria

archiviato sotto: